Mio figlio è un bullo? 3 cose da fare subito secondo Gianluca Daffi

Mio figlio è un bullo? In questo breve video gratuito, Gianluca Daffi, spiega 3 cose importanti da fare, se sospetti che tuo figlio compia atti di bullismo.

 
 

% Commenti (4)

Purtroppo nella scuola non funziona così, questo video dovrebbe essere diffuso a tutti gli insegnanti. Complimenti, condivido ogni parola, l’esclusione non aiuta il bambino “bullo”, vittima a sua volta di una sofferenza subdola che non conosciamo e che non vogliamo conoscere, per evitare il bullismo, il mondo adulto deve osservare, ascoltare, prevenire, aiutare, supportare….cosa che,molto spesso, risulta faticosa a noi adulti.

Complimenti in questo breve e conciso video vengono evidenziati elementi importanti…..purtroppo il bullismo ormai è presente in tanti contesti frequentati dai nostri figli …. Necessità maggiore sensibilizzazione da parte degli adulti e interventi efficaci che supportano anche il bambino/ adolescente bullo…. Grazie

Sono d’accordo con il dott.Daffi: occorrerebbe un lavoro di rete. Una rete nelle cui maglie “agganciare” soprattutto i genitori di ragazzini definiti bulli, genitori che spesso sminuiscono i comportamenti del figlio, lo giustificano, accusano la scuola di averlo preso come capro espiatorio, o più drammaticamente rifiutano l’idea che il proprio figlio esprima un disagio. Sono ragazzini spesso “invisibili” agli occhi della famiglia, che forse non sanno come fare a chiedere aiuto e che fondamentalmente non si fidano degli adulti. E credo che abbiano le loro ragioni!

Difficilissimo realizzare i suggerimenti che pure condivido! Difficile perchè i bulli sono bimbi che mentono già in famiglia, dove non si riesce a trovare collaborazione! Difficile anche perchè i bulli non condividono le emozioni positive e non riusciamo a far breccia nei loro cuoricini! Difficile sì ma provarci vale la pena!

Lascia un commento

× Contattaci su WhatsApp